Legacoop Emilia Ovest
Latteria Paverazzi, la risposta della rete cooperativa come soluzione per uscire dall'emergenza
24 December 2020
Una storia di determinazione e successo collaborativo. La latteria Paverazzi, che produce Parmigiano Reggiano con il latte conferito dai propri soci, ha dovuto fare i conti con il contagio da Covid 19 che in pochi giorni ha colpito persone chiave dell'organizzazione (fortunatamente con sintomi lievi) con conseguenze pesanti sulla produzione e il rischio reale di trovarsi in pochissimo tempo senza la forza lavoro necessaria per continuare l'attività.
Straordinaria è stata la capacità organizzativa di chi ha le redini della cooperativa, che in poche ore ha verificato la disponibilità di lavorare il latte dei propri soci in altre latterie. E straordinaria è stata la disponibilità del gruppo di latterie, che ha saputo, con pochissimo preavviso, accogliere e lavorare il latte dei soci della Paverazzi. In poche ore le latterie San Giovanni, La Grande, Mlanello e Lora hanno riorganizzato il lavoro nei propri caseifici, per accogliere i 320 quintali di latte che quotidianamente vengono prodotti dai soci della Paverazzi.
Il tutto, per il periodo necessario ad uscire dall’emergenza. Una disponibilità che non bisogna ritenere scontata, ma frutto di una consolidata rete di relazioni tra le cooperative, assistite dalle cooperative di servizi Acta e CCBR, quasi tutte aderenti alla cooperativa Lattemilia e tutte aderenti a Legacoop. Una bella dimostrazione di come anche in un momento così difficile, il dialogo e la collaborazione tra cooperative siano un elemento costitutivo ed essenziale della cooperazione.