Legacoop Emilia Ovest
Vendita Unieco Ambiente: cambiano i tempi, non gli obiettivi
04 October 2019
Dopo il completamento a novembre 2018 della prima fase con la manifestazione di interesse legata alla vendita della “Divisione Ambiente” di «Unieco Societa' cooperativa» in liquidazione coatta amministrativa, è stato pubblicato sui principali quotidiani nazionali e sul Financial Times l’avviso con i termini dell’offerta non vincolante. La struttura del Commissario Baldini e il team di UHA, supportati dai tre Advisor per gli aspetti legale (OSBORNE CLARKE), industriale e finanziario (ROLAND BERGER) e tecnico (FITCHTNER), ha dato il via all’iter che prevede il closing entro la metà del 2020.

Finalmente ci siamo, potrebbe affermare qualche malizioso osservatore ! Il percorso che il Commissario Liquidatore il dott. Corrado Baldini ha avuto modo di sovrintendere fino a qui è stato tutt’altro che semplice ed ha comportato diverse fasi di approfondimento nel rapporto con i tre Advisor scelti per supportare la struttura di Unieco, nonché diversi passaggi e verifiche con il MISE da cui dipende la procedura di Liquidazione coatta amministrativa.
Infatti dopo la consistente risposta avuta alla manifestazione di interesse nel novembre 2018 (quasi 40 soggetti che si sono affacciati durante e dopo l’avviso pubblico), per l’acquisizione di tutta la holding, è proseguito senza tregua l’approfondimento dei requisiti minimi richiesti per la predisposizione dei documenti da mettere alla base del disciplinare di gara vero e proprio, dapprima per l’offerta economica non vincolante e successivamente per l’offerta vincolante.

Come più volte ribadito, sono cambiati i tempi ma non gli obiettivi che si vogliono raggiungere con la procedura di vendita per garantire: a) l’occupazione; b) il mantenimento delle sedi operative sul territorio; c) un impegno significativo di investimenti; oltre ovviamente a valorizzare al meglio la cessione a favore dei creditori di Unieco.
Ieri abbiamo iniziato a pubblicare l’avviso di inizio della procedura di vendita che inizierà formalmente l’8 ottobre p.v. con la messa a disposizione del disciplinare di gara - ha sottolineato il Commissario Corrado Baldini - con l’obiettivo di arrivare a chiudere le due fasi previste (offerta non vincolante e offerta vincolante) entro la prima parte del 2020. Siamo fiduciosi che la procedura si possa concludere entro l’estate del 2020 con il cosiddetto “closing” che vedrà il trasferimento all'aggiudicatario della proprietà delle partecipazioni. L'obiettivo della Procedura è duplice: da un lato garantire la continuità e lo sviluppo del gruppo a vantaggio dell'occupazione e della territorialità in cui le singole realtà operano, evitando che lo stesso venga "spolpato" da chi lo acquisirà; dall'altro ottenere la massima soddisfazione per i creditori di Unieco. La divisione Ambiente rappresenta, infatti, un gruppo variegato di società con risultati positivi che opera in uno dei settori più strategici del Paese. Ci auguriamo che l'acquirente possa valutare l'attuale condizione come un punto di partenza per investire e far crescere ulteriormente l'attività valorizzandone il ruolo nel mercato italiano. Proprio in questa prospettiva il gran lavoro svolto dal management (che ringrazio) nell'ultimo anno è stato orientato a cercare nuove opportunità di investimento proprio per garantire al gruppo quel futuro che si merita”.

La nuova documentazione con la modulistica e gli accessi differenziati sarà resa come sempre disponibile sempre sul sito web della Procedura.