Legacoop Emilia Ovest
Ritorna la Grande Cena di Boorea, sempre più grande! 4 province, 14 città, 17 eventi. Fondi per Ucraina, Afghanistan, Casa Claudia,la Casa delle Donne e altri progetti
20 May 2022
Boorea
Boorea
Boorea
La Grande Cena è tornata. 4 province, 14 città, 17 cene (e pranzi), grandi chef e grandi rezdore e rezdori, centinaia di volontari mobilitati per raccogliere fondi per Ucraina, Afghanistan, Casa Claudia di Correggio, la Casa delle Donne di Piacenza e altri progetti per il territorio. Dall’8 al 23 giugno Boorea, Arci e Auser scendono in pista per organizzare l’edizione 2022 della Grande Cena. La numero 22, che si conferma in versione XL, il modello adottato per la prima volta lo scorso anno per cui si moltiplicano gli appuntamenti a base di buona cucina e solidarietà. Una macchina organizzativa complessa, possibile solo grazie alla cooperazione e al volontariato, mastice che consente di ampliare la raccolta benefica.
Le prenotazioni dei posti a tavola sono già iniziate e al sito www.boorea.it si possono trovare tutti i dettagli per partecipare
 
Reggio Emilia, Bibbiano, Cadelbosco di Sopra, Castelnovo nè Monti, Campagnola, Correggio, Luzzara, Poviglio, Rubiera, San Martino in Rio e Scandiano saranno i luoghi del reggiano in cui approdano le grandi cene di quest’anno. Ma l’iniziativa benefica si spingerà anche nelle vicine province di Parma, Piacenza e, novità di quest’anno, anche in quella di Salerno. Precisamente a Tramonti, dove nel mese di ottobre, anche grazie all’amicizia dello chef Giovanni Mandara della celebre Piccola Piedigrotta, sarà possibile esportare la formula made in Reggio che mescola gastronomia e socialità. 
 
Circa 1800 i coperti previsti, che saranno allestiti da non meno di 300 volontari. Circoli, centri sociali, bocciodromi, ostelli, arene e parchi, i luoghi in cui vivrà questo eccezionale progetto di solidarietà che in 22 anni è stato in grado di raccogliere circa 440 mila euro destinati alle comunità emiliane e ai luoghi del pianeta che ne hanno più bisogno. Ancora una volta, la forza degli emiliani, la loro voglia di socialità e buon umore vanno a braccetto con la consapevolezza che insieme è possibile fare tanto proprio per chi ha meno e chi ha bisogno di una mano.

I menù, possibili grazie soprattutto a Opas, Cantine Riunite&Civ, Coop Alleanza 3.0 e Alcisa/GSI, storici partner della Grande Cena, saranno diversi in ognuna delle 17 cene e accanto a celebri chef come Fabrizio Albini, allievo di Gualtiero Marchesi, che parteciperà insieme ad altri chef alla Grande Cena di Tramonti, Giovanni Mandara, Pierluigi Vanzolini (al salone delle Feste a Correggio il 22 giugno), e la famiglia Nizzoli, che farà così il suo grande ritorno alla Grande Cena (sempre a Correggio, il 15 giugno), ci saranno le insostituibili rezdore emiliane. 
 
I progetti sostenuti dalla Grande Cena 2022
Vicini alle persone aperti al mondo
 
La scuola di Zhytomyr in Ucraina
Alla scuola “Vsesvit” di Zhytomyr, attualmente gestita dai Salesiani e nata a seguito di una missione effettuata nel 1992 da Caritas di Praga, CeIS di Reggio Emilia e CeIS di Piacenza, studiano 210 studenti. Benchè molti avessero riparato in Polonia a causa della guerra, alcuni sono tornati, e oltre la metà degli studenti è ora in città. Alcune classi hanno ripreso le lezioni in presenza, mentre le altre proseguono in DAD. Gli studenti ricevono aiuti umanitari (prodotti, medicinali, ecc.) e sostegno pedagogico, psicologico e spirituale. Un gruppo consistente di bambini allievi della scuola soffre di infermità fisiche o mentali: è evidente che questi bimbi hanno bisogno di maggiori cure. Per i più meritevoli e bisognosi, si cercano risorse anche per attivare borse di studio. Continuano inoltre i lavori preparatori per la costruzione del nuovo edificio della scuola, che è tuttora considerata una delle più importanti iniziative culturali italiane in Ucraina.
 
Sostegno ai rifugiati ucraini nei centri di transito a Leopoli e Palanca
A Leopoli, WeWorld realizza nei centri di transito per rifugiati percorsi di supporto psicologico e psicosociali per bambini e bambine, fornendo anche sostegno legale e, per le famiglie più bisognose, anche donazioni di denaro e beni di prima necessità. WeWorld è presente, per fornire supporto psicologico e aiuti di prima necessità, anche a Palanca in Moldavia, dove affluiscono i rifugiati provenienti dall’Ucraina Sud-Orientale. Inoltre WeWorld mette a disposizione i suoi Spazi Donna e Child Care a Milano e Bologna per fornire aiuti materiali, supporto psicologico e corsi di italiano e di orientamento al lavoro alle donne ucraine e ai loro bambini.
 
Il progetto per donne sole e i loro bambini nella provincia di Herat in Afghanistan.
WeWorld sta implementando un progetto nel distretto di Robat Sangi, a nord della provincia di Herat, nella parte ovest del Paese. L’intervento è stato richiesto dal partner locale di WeWorld, la Rural Rehabilitation Association for Afghanistan – RRAA. Nel freddo delle montagne e con meno di 1/5 della popolazione con accesso  intermittente all’elettricità, gli abitanti di Robat Sangi si scaldano con ciò che trovano. È molto difficile trovare un lavoro. I soggetti più fragili sono le donne, in particolare le vedove con i loro bambini.
Il progetto “Cash for Food” di WeWorld sostiene le famiglie guidate da donne e i loro bambini, esposte alla fame per la mancanza di entrate e assistenza. Attualmente, le operazioni hanno raggiunto 230 famiglie guidate da madri vedove e i loro 1300 bambini. 
 
CIAC per l’Ucraina
A Parma la onlus CIAC ha già dato accoglienza, insieme alla Rete Civica, a oltre 100 persone arrivate dall’Ucraina per mettersi in salvo dalla guerra. CIAC fornisce un’assistenza più ampia a chi arriva dall’Ucraina, e ha creato anche un sito web, per dare una serie di informazioni anche di tipo legale, sanitario, ecc. a chi arriva in Italia. L’associazione dà anche le indicazioni necessarie per legalizzare la propria posizione sul territorio e avere accesso ai servizi, oltre che sui documenti da presentare alle autorità competenti. 
 
Un aiuto al Centro Antiviolenza di Piacenza
Il Centro Antiviolenza Telefono Rosa Piacenza – Ass.ne La Città delle Donne Odv, costituita a Piacenza nel 1994, è operativa dal 1996 con l’obiettivo di rispondere ai bisogni delle donne che vivono situazioni di violenze e/o maltrattamenti intra ed extrafamiliari e ha valenza provinciale. La sua mission è  produrre attività specifiche volte a contrastare il fenomeno della violenza contro le donne. 
 
Casa Claudia a Correggio
Casa Claudia è la nuova struttura residenziale progettata dalla Cooperativa Andria realizzata in via Mandriolo Superiore a Correggio, in un’area verde e attrezzata, per ospitare persone con disabilità che non hanno più l’appoggio familiare. Costata oltre 500.000 euro, è l’esempio di una collaborazione virtuosa tra Comune di Correggio, Fondazione Dopo di Noi, cittadini, enti, istituzioni, cooperative e imprese, un caso di welfare dal basso che permetterà di ospitare 5 persone con disabilità e diventerà anche un luogo di accoglienza e incontro tra le famiglie grazie alla sala comunitaria al centro della struttura.
 
Circoli Arci e centri sociali Ancescao dopo il Covid
La pandemia non è ancora finita, ma forse il peggio è passato. A causa del covid, i circoli ARCI e i centri sociali hanno dovuto chiudere temporaneamente quasi tutte le loro attività. L’apporto insostituibile che queste realtà danno alla vita sociale dei nostri territori è stato quindi fortemente compromesso. Ma i circoli hanno rialzato la testa, hanno reagito, si sono rimboccati le maniche e da mesi hanno ripreso a funzionare grazie alla forza dei volontari e dei territori.
 
La Grande Cena 2022 sosterrà inoltre la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica di Verona
 
 
IL CALENDARIO DELLE GRANDI CENE
 
Mercoledì 8 Giugno   
Ore 20.00 Binario 49, Reggio Emilia, 347.5889449, info@b49.it, euro 30 
Chef Glauco Pastarini in collaborazione con Cirfood.
Sabato 11 giugno
Ore 20.00 Circolo Arci Sala 2000, Campagnola Emilia 348.2247981 – 349.5283060  euro 25
Mercoledì 15 giugno
Ore 20.00 Salone delle Feste, Correggio 335.8051640,  euro 30,
chef Arneo, Dario, Massimo e Lina Nizzoli e la Gnokkeria di S.Martino in Rio 
 
Giovedì 16 giugno
Ore 20.00 Trattoria Lupi, Piacenza 334.3600425, euro 35
Ore 20.00 Ponte Luna, Rubiera 339.4229695, euro 25 Chef Glauco Pastarini   
Ore 20.00 Arena Spettacoli, Cadelbosco Sopra 347.8272002, euro 30
Ore 20.00 Circolo Arci Calerno, Calerno, 333.4437046; 3487336680
Venerdì 17 giugno 
Ore 20.00 L’Ostello, Parma Parco della Cittadella, 349.4596138, euro 45,
Chef Cucina Sociale Emc2   
Sabato 18 giugno
Ore 20.00 C.S. Orologio, Reggio Emilia 0522.304624 – 339.5929981, euro 25
Domenica 19 giugno
Ore 12.30 C.S. Luzzarese, Luzzara 0522.978251, euro 30
Mercoledì 22 giugno
Ore 20.00  Salone delle Feste, Correggio 335.8051640,  euro 30 
Chef Pierluigi Vanzolini
Ore 20.00 Circolo Arci Ciminiere, Cà de Caroli Scandiano 351.5715260, euro 25  Chef Nicolò Algeri
 Giovedì 23 giugno
Ore 20.00 Circolo Arci Kaleidos, Poviglio, 0522 969386, euro 25
Ore 20,00 Parco Manara, Bibbiano, 351 9792918, euro 25
 
Sabato 2 luglio
Ore 12.30 Centro Sociale Insieme, Castelnovo né Monti, 347.8974780, euro 30
Lunedì 17 ottobre  
Ore 20.00 Benvenuto “Al Valico di Chiunzi”, Tramonti (SA) 335.8051640
Chef Associazione Pizza Tramonti
Martedi 18 ottobre  
Ore 12.30 Tramonti (SA) 335.8051640, euro 40
Chef Giovanni Mandara, Giuseppe Francese, Pierluigi Vanzolini, Fabrizio Albini, Antonio Iovieno & Friends.
Un evento della portata della Grande Cena di Boorea non sarebbe possibile senza l'aiuto delle aziende sostenitrici e degli sponsor, dei loro soci e dipendenti, dei Comuni che la sostengono, delle associazioni, dei sindacati e dei tantissimi amici e cittadini che vi prendono parte.
La Grande Cena è organizzata da Boorea con l'ausilio di Arci Reggio Emilia e Auser Reggio Emilia, con il sostegno di Comune di Correggio, Cantine Riunite & Civ, Eat Pink OPAS, Alcisa-Gruppo GSI, Coop Alleanza 3.0, Iren,  Proges, Coopservice, CIRFOOD, Coopselios, Progeo, Legacoop Emilia Ovest, Accento coop. soc., Transcoop, Ambra, CCFS, Binario 49, Confraternita dell'Aceto Balsamico Tradizionale, Parè, Istituto d'Istruzione Superiore Antonio Zanelli, Assicoop Emilia Nord, Coop Multiservice, La Collina, Crovegli, La Fonte, Emc2 Onlus, Trattoria Cooperativa Lupi, Associazione Pizza Tramonti, Antica Panetteria Bonaretti di Correggio. Aderiscono Cgil e Cisl, WeWorld, Ancescao, Associazione Giorgio La Pira, Arci Solidarietà, Fondazione Dopo di Noi onlus di Correggio, Federconsumatori. I media partner sono TR Media e Telereggio.
La Grande Cena 2022 gode del patrocinio di Provincia di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia, Provincia di Parma, Comune di Parma, Provincia di Piacenza, Comune di Piacenza, Comune di Correggio, Comune di San Martino in Rio, Comune di Quattro Castella, Comune di Scandiano e Comune di Tramonti, e ringrazia per il prezioso contributo Consorzio del Parmigiano-Reggiano, lo studio grafico Delicatessen e l’agenzia Mr. Watson & Partners.