Legacoop Emilia Ovest
Le neuroscienze applicate alla didattica, un seminario per insegnanti
02 October 2019
“Imparare insieme - Cooperative learning: funziona o non funziona?”. Partendo da questa domanda, Legacoop Emilia Ovest ha promosso e organizzato a Parma (1 ottobre) e Piacenza (22 ottobre), un incontro formativo e informativo per insegnanti delle scuole superiori del territorio. Per dare risposte concrete al complesso mestiere di insegnare, è stata chiamata Beatrice Aimi, esperta in processi di apprendimento e in metodologie didattiche, formatrice e school coacher.
Durante il seminario tenutosi l’1 ottobre, sono stati affrontati e dibattuti con grande coinvolgimento da parte dei professori, aspetti relativi alle neuroscienze come strumento utile per portare modelli innovativi ed efficaci in aula, garantendo maggior partecipazione e motivazione da parte degli studenti con un evidente effetto positivo sull’intero processo didattico ed educativo.
Come dichiara Aimi: “La formazione dei docenti è la vera leva per il miglioramento del sistema. Se si vuole investire in innovazione e miglioramento bisogna indirizzare tutte le risorse verso la professione docente e la sua crescita specialistica. Non si può insegnare, e farlo bene, senza sapere come si apprende”.
L’incontro è stato inserito nel progetto Bellacoopia, con cui Legacoop promuove con successo da diversi anni nelle scuole superiori un percorso di simulazione di impresa cooperativa. “Grazie a questa esperienza” – spiega Vanessa Sirocchi, responsabile di Bellacoopia Parma e Miriam Vallisa per Bellacoopia Piacenza – “le classi aderenti partecipano ad un concorso di business idea mettendo in pratica tutte le fasi della startup di impresa, dallo studio del modello cooperativo fino alla costituzione di cooperativa, passando per l’analisi di mercato, il business plan, il piano di comunicazione, l’organizzazione aziendale. Il percorso consente di acquisire nuove competenze utili anche in ottica lavorativa che di sviluppo dello spirito cooperativo”.
Hanno partecipato all’evento la Camera di Commercio di Parma, l’Ufficio Scolastico Territoriale e l’Università degli Studi di Parma.