Legacoop Emilia Ovest
Coop. Il Ciottolo, approvato il Bilancio 2019, molto positivo dal punto di vista economico e sociale
17 July 2020
Il Ciottolo
Un bilancio molto postivo, quello presentato e appprovato in Assemblea della cooperativa sociale Il Ciottolo di Parma. L’assemblea che si è svolta nella sede di via Follerau a Parma (in parte dal vivo e in parte online), è stata molto partecipata, e ha permesso di osservare i traguardi raggiunti coralmente.
Il Bilancio è stato presentato dal presidente Giuseppe Garsi. A dare la loro testimonianza tutti coloro che hanno contribuito alla stesura del Bilancio Sociale, i quali sono intervenuti raccontando la propria esperienza alla platea. L’anno 2019 è stato ottimo per la Cooperativa, sia dal punto di vista economico che delle ricadute sociali del lavoro svolto.

LA TESTIMONIANZA DI LORETTA LOSI, Responsabile delle Cooperative Sociali Legacoop Emiliaovest:
"Il Bilancio Sociale che ogni cooperativa deve redigere ogni anno è uno strumento di lavoro prezioso per i soci e per il mondo esterno.
Contiene gli elementi che permettono a tutti di “leggere” la realtà e la vita di una cooperativa sociale nello svolgimento del proprio lavoro e nel perseguimento dei propri obbiettivi e della mission dichiarata dallo Statuto e praticata nel quotidiano.
Ogni volta che mi avvicino ad un Bilancio Sociale conosco meglio la cooperativa e sono in grado di apprezzarne le tante attività e i valori che esprime all’interno di ogni singolo atto che compie.
Ogni volta che penso al Ciottolo penso ad una realtà che incarna davvero i principi cooperativi e li pratica ogni giorno nella sua vita quotidiana, ma penso anche ad una realtà che ha saputo negli anni superare tante difficoltà arrivando ad esprimere anche una buona capacità imprenditoriale ed economica.
Tutto questo mi sembra sempre un piccolo miracolo e mi torna in mente ciò che scriveva in un suo libro un grande cooperatore del passato Ivano Barberini. Egli scrive: “l’idea cooperativa tradotta in forma di impresa non è solo espressione culturale ma anche testimonianza di come i principi di democrazia e partecipazione possono sostenere lo sviluppo dell’economia” (cit. Come vola il Calabrone)
Abbiamo bisogno di più cooperazione in questa nostra società divenuta così individualista e chiusa.
Abbiamo la necessità di rimettere al centro del nostro agire quotidiano le persone e di lavorare perché nessuno resti indietro.
Oggi purtroppo abbiamo a che fare con una società che ha dimenticato, o fatica a ricordare, il valore della cooperazione come agente di coesione sociale. Fatica a riconoscere alla cooperazione il lavoro sussidiario che questa ha svolto e svolge tuttora a sostegno delle politiche pubbliche di Welfare. Ed è sempre più difficile raccontare come l’inclusione di soggetti fragili nel mercato del lavoro sia un circolo virtuoso che consente alla PA di non dover sostenere costi per sussidi vari. La cooperazione sociale di tipo B trasforma così soggetti passivi in cittadini attivi e contribuenti al benessere collettivo della società.
Voglio terminare questo mio piccolo contributo avvalendomi ancora delle parole di Barberini: “Sono molti gli esempi che testimoniano la capacità di fondere la dimensione ideale e quella materiale, agendo con senso pratico e determinazione. L’impegno, lo spirito di sacrificio, il disinteresse personale sono ricompensati con monete preziose: l’autostima, la libertà d’impresa, il sentirsi socialmente utili”.
Uno di questi esempi è sicuramente la cooperativa IL Ciottolo di cui mi onoro di essere parte.
Grazie per essere quello che siete e per fare quello che fate."

Il Ciottolo Cooperativa Sociale ONLUS
Il Ciottolo Cooperativa Sociale ONLUS è una Cooperativa Sociale di tipo B sub A. Nasce nel 1996 da un gruppo di dieci soci provenienti da esperienze personali e professionali diverse che hanno condiviso l’idea di unire lavoro e sociale. Le tante attività svolte dalla Cooperativa sono strumento per realizzare questa idea: non lasciare nessuno solo, senza lavoro e senza relazioni buone con se stesso e la comunità.
Il Ciottolo ha iniziato ad operare nell’inserimento lavorativo attraverso l’Agricoltura Biologica, in quanto questo tipo di coltivazione della terra è apparsa più adatta all’inserimento di persone in difficoltà.
Successivamente, è stato creato il Settore Educativo della Cooperativa (oggi Settore Servizi alla Persona) che, in collaborazione con gli Enti Locali, i servizi AUSL e il territorio, ospita stabilmente percorsi di alternanza scuola-lavoro, gestisce un servizio di prescuola e doposcuola e sostiene persone in percorsi  riabilitativi  individualizzati.
Dal 2004, Il Ciottolo Cooperativa Sociale ONLUS ha attivato il Settore Servizi Ambientali, che rappresenta l’attività prevalente della Cooperativa ai fini dell’inserimento lavorativo.
Dal 2013 gestisce presso l’Unione Bassa Est Parmense i servizi necroforici tramite il Settore Servizi Cimiteriali.?
Attualmente conta 49 dipendenti di cui 39 soci.