Legacoop Emilia Ovest
Il nostro presidente Edwin Ferrari parla di cooperazione dopo il lockdown a Decoder di Telereggio: i settori più colpiti, le richieste, la reazione e le prospettive, la solidarietà
18 June 2020

Il presidente Edwin Ferrari ospite a Decoder su Telereggio: “Occorre anche far ripartire commesse e ordini”. Il ruolo chiave dei servizi alla persona e il sostegno alle coop in crisi per 33 milioni di euro
 

REGGIO EMILIA – Nell’ultima puntata stagionale di Decoder, era ospite il presidente di Legacoop Emilia Ovest Edwin Ferrari. Intervistato dal direttore di Tg Reggio Gabriele Franzini, ha esaminato lo stato di salute della cooperazione dopo il lockdown e le crisi di alcune imprese negli ultimi anni.
 

‘Abbiamo alle spalle un periodo durissimo. I settori più colpiti sono stati soprattutto quelli legati ai servizi, alla ristorazione collettiva, alla logistica, all’immobiliare e alle costruzioni”. Edwin Ferrari, presidente di Legacoop Emiliaovest, non fa giri di parole. Il coronavirus ha colpito duramente molti settori del mondo produttivo e malgrado il 58% di chi lavora nel mondo della cooperazione si sia sentito tutelato durante i mesi del lockdown, occorre intervenire prontamente per aiutare l’economia. La parola chiave è liquidità: “La liquidità a breve termine è il problema più sentito dalle nostre imprese, così come far riprendere commesse e ordini, e non ultimo la coprogettazione dei servizi alla persona”.

Il governo e la Regione hanno stanziato miliardi per sostenere l’economia. Legacoop è pronta a giocare un ruolo mettendo al servizio delle imprese e delle persone un pacchetto di competenze trasversali che possano dare risposte pronte e immediate per sfruttare al meglio il bonus del 110% nel campo delle costruzioni e gli altri sostegni previsti dalle normative.

Edwin Ferrari ha toccato inoltre il tema delle aziende cooperative che sono andate in crisi. Nella sola provincia di Reggio sono stati dati 33 milioni di euro in solidarietà per sostenere i soci delle coop che hanno avuto difficoltà. In Emilia Romagna, la cifra supera i 90 milioni, ha detto Ferrari. E’ un segno tangibile della forza dello spirito cooperativo, una ricchezza che questo territorio non può permettersi di perdere.
 

La puntata integrale