Legacoop Emilia Ovest
Presentato al CIBUS il progetto “Agricoltura sociale – Valori rigenerattivi” con le cooperative Emc2, Il Bettolino e L'Orto Botanico
05 May 2022
Agricoltura sociale
Agricoltura sociale
Agricoltura sociale
Agricoltura sociale
Agricoltura sociale
Agricoltura sociale
I prodotti dell'agricoltura sociale sono buoni due volte!
Le cooperative sociali Emc2 di Parma, L’Orto Botanico di Piacenza e Il Bettolino di Reggiolo (RE), tra le più rappresentative a livello regionale, il 4 maggio, hanno promosso insieme a Legacoop Emilia Ovest, il convegno “Agricoltura sociale – Valori rigenerattivi” nell’ambito del ricco programma di CIBUS alle Fiera a Parma. In questa occasione si è aperto un importante confronto con gli operatori del settore agroalimentare sul tema emergente dell’agricoltura sociale cooperativa. Lo sviluppo di questo settore passa necessariamente attraverso un percorso di consapevolezza, professionalità e sostenibilità.
Le tre cooperative hanno chiamato a discutere il legislatore, i consumatori, i rappresentanti dell’economia solidale, l’università. In particolare, dopo i saluti di Gino Gandolfi, Presidente Fiere di Parma, Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma, Andrea Massari, Presidente della Provincia di Parma, e  Edwin Ferrari, Presidente Legacoop Emilia Ovest, sono intervenuti alla tavola rotonda, moderata dalla giornalista Chiara De Carli: Stefano Caliandro, Consigliere Regionale, Presidente Commissione III Territorio, Ambiente, Mobilità Regione Emilia-Romagna, Vanni Codeluppi, Università IULM, Francesca Marconi, Presidente Distretto Economia Solidale, Alberto Alberani, Legacoopsociali, e Maria Gabriella Lusi, Direttrice Casa Circondariale di Piacenza. Caliandro ha sostenuto il valore della cooperazione agricola sociale e accolto positivamente le sollecitazioni delle cooperative, mostrando disponibilità a proseguire il dialogo costruttivo a partire dalla legge della Regione che promuove l’agricoltura sociale, di cui è relatore di maggioranza.
Al centro dell’iniziativa, la presentazione del progetto che prevede la creazione di un marchio comune dell’agricoltura sociale del territorio, la definizione del disciplinare produttivo per le cooperative aderenti, e della carta dei valori della cooperazione emiliana che realizza i prodotti dell’agricoltura sociale, un passaggio fondamentale per far riconoscere le cooperative agricole sociali come produttori seri, professionali, capaci e rispettosi dei valori più alti della sostenibilità. Il progetto è stato presentato da Diego Adorni, che sta coordinando il lavoro con le cooperative protagoniste.
Edwin Ferrari, presidente Legacoop ha sottolineato: “La domanda a cui cerchiamo di dare una risposta è: come valorizzare l’agricoltura sociale che mette insieme valori di welfare con il tema della produzione agroalimentare? L’obiettivo è far sì che il consumatore comprenda e dia valore a quel prodotto che significa coesione sociale”. Loretta Losi, resp. cooperative sociali di Legacoop Emilia Ovest, ha aggiunto: “Abbiamo cercato di rappresentare, in un contesto come quello della Fiera più importante in Europa del settore agroalimentare, l’evoluzione di un comparto agricolo in forte fermento e sviluppo, in cui qualità, responsabilità e inclusione concorrono nella conquista della fiducia degli stakeholder”.

GUARDA IL SERVIZIO DI TVPARMA

GUARDA IL VIDEO DELLE COOP. EMC2, IL BETTOLINO, L'ORTO BOTANICO